Migliorare notevolmente il confort di uno spazio abitativo esistente con un intervento low-budget è possibile.

Era un semplice appartamento dall’aspetto oscuro e poco funzionale, inadatto ad esprimere la vitalità di una giovane coppia di sposi e a soddisfarne le esigenze pratiche ed estetiche. Sono bastati pochi tocchi architettonici per ravvivarlo, dilatarne gli ambienti, fare entrare luce e colore. E, parlando di giovani, non poteva che trattarsi di un intervento a costi contenutissimi.

Spazi angusti, poca luce, arredi rappresentativi di un tempo passato caratterizzavano l’ambiente, inadeguato ad ospitare una coppia di giovani dinamici e intraprendenti, lei appassionata di restauro e lui di agronomia.

Una progettazione partecipata e condivisa tra architetto e committenti ha permesso di fare il passo avanti: assieme. E così l’appartamento si è presto trasformato e ridisegnato sulle nuove esigenze dei futuri abitanti.

Con piccoli tocchi: è bastato abbattere una parete per dilatare immediatamente lo spazio del soggiorno e metterlo in connessione diretta con quello della cucina, impreziosita poi dal rivestimento con cementine esagonali e piano di lavoro in legno.

Per separare il living dalla zona notte restituendo spazio al corridoio, la porta esistente è stata sostituita con una porta a scomparsa.

La posa  del parquet in legno ha conferito all’ambiente maggior calore e confort: camminare a piedi scalzi su un pavimento accogliente regala sempre una piacevole sensazione.

Il ritinteggio delle pareti, la scelta di un arredo minimalista ed essenziale, gli accostamenti cromatici tra colori tenui valorizzati dalla luminosità del bianco, il posizionamento delle lampade… ha fatto il resto.

Il progetto ha ridato significato a quegli ambienti divenuti ora “luoghi dell’abitare” per celebrare i riti quotidiani tipici di belle esperienze famigliari aperte all’accoglienza di amici e parenti.